Recensione: King Kong Girl

Buona domenica a tutti...ed è passato anche Ferragosto che ci ha portato oggi un po' di poggia. :D
Vi lascio con questa nuova recensione.
                                   Autrice:Virginia Despientes.
                                  Editore:Einaudi.
                                  Data di pubblicazione: Aprile 2007.
                                   Codice ISBN:9788806187941.

Trama: Rabbioso, crudo, autobiografico, ecco il libro che ha scanalizzato la Francia dichiarando guerra a tutti i luoghi comuni legato al rapporto tra i sessi. Più che un manifesto del nuovo femminismo, il grido di una donna che ha vissuto sul proprio corpo le ferite della violenza e dell'ipocrisia dominanti.

"Scrivo dalla parte delle racchie, per le racchie, le vecchie, le caminoniste, le frigide, le mal scopate, le inscopabili, le isteriche, le tarate, tutte le escluse dal gran mercato della bella donna." V.D.

Recensione: King Kong Girl, 115 pg. di pura e assoluta indagine sociale, pensiero spudorato e autobiografismo.
L'autrice narrando le sue esperienze che passano dallo stupro di quando era solo una ragazzina in viaggio e all'avventura insieme  alla sua amica, alla prostituzione nei night club (dove si fanno i soldi facili) passando prima per un sito di incontri dove puoi benissimo scegliere.
Analizza la donna sotto un punto di vista sociale, come deve essere per la società francese:moglie,madre,casalinga,sempre sorridente...ci racconta dell'ipocrisia che vige in tutto questo.
L'autrice non ha peli sulla lingua, è schietta ed utilizza termini cruenti, violenti quando è necessario.
Lei fa parte di quelle donne non troppo belle, che si concedono per una propria scelta e non perché sia sfruttata e che non ha paura di parlare delle sue esperienze passate e di una donna che non passa dalla parte della vittima.
Al dir la verità, comprando questo libro, mi aspettavo un romanzo o racconto per le poche pagine e non un saggio sociale e autobiografico. Mi ha lasciato parecchio perplessa ecco perché gli do un 2 1/2 su 5 e non di più.

Bene,vi auguro una buona serata a tutti e ci vediamo alla prossima!!! ;)

Commenti

Post popolari in questo blog

"Il Redento" di Tommaso Adiletta

Romanzi e Immaginari digitali

"La psichiatra" Wulf Dorn