Quello che so...


Ed ho capito una cosa molto importante stamattina (come ogni giorno imparo qualcosa di 


più).Bisogna sempre sperare,perchè la speranza è l'ultima a morire;bisogna sempre amare,anche 


persone che ci hanno fatto del male,ma chi siamo noi per giudicare visto che anche noi 


possiamo deludere,compiere sbagli e a volte questi sbagli sono anche consapevoli?Le 


promesse bisogna sempre mantenerle,sempre se questa persona non ti abbia buttato nella 


"merda fino al collo",io per ora ho avuto piccole delusioni,ma forse la grande delusione 


nella vita è non aver vissuto la vita a pieno e non aver messo l'amore per sè stesso ai 


posti più elevati.Si sa,se non riusciamo ad amarci per quello che siamo e per quello che 


stiamo diventando con i nostri sbagli come vorremmo mai riuscire ad amare gli altri?Noi siamo soli,uniche persone che hanno necessità di relazionarsi con gli altri,amiamo gli 


altri,piangiamo per gli altri,ridiamo per gli altri.Io a volte mi sento un pò egoista,ho bisogno che  anche gli altri mi diano affetto (anche 


se a volte mi chiedo se dia abbastanza affetto agli altri e perchè alcune persone 


preferiscano allontanarsi perchè hanno paura di questo affetto),ho bisogno sempre di 


conferme e di certezze,in certi casi il "cambiamento" mi fa paura,in altri casi ho voglia 


sempre di qualcosa di innovativo,originale e creativo.Spero di stare dando tanto a chi 


veramente se lo merita e spero di non smettere mai di imparare dalle altre persone,dai 


libri,dagli anime (sì anche da quelli ù.ù),dal mondo intero...Non saremo mai perfetti,ricordatevelo,non dobbiamo avere sempre i sensi di colpa per i 


nostri sbagli e rinchiuderci a guscio.L'importante è essere sempre sè stessi,spontanei e 


anche nello sbaglio andare avanti sempre a testa alta e voler sempre imparare e 


migliorare,poi chi ci vuole davvero nella vita lo capiremo solo col tempo..."Non smetterò 


mai di sperare che ci sia là fuori un'altra persona che per me darebbe tanto,come io non 


smetterò mai di amare e provare emozioni."    

Commenti

Post popolari in questo blog

"Il Redento" di Tommaso Adiletta

Romanzi e Immaginari digitali

"La psichiatra" Wulf Dorn